Opere pittura

Nelle sue grandi tele, esposte senza telai come fossero grandi arazzi, Valeria Patrizi cerca l'equilibrio della forma attraverso linee e macchie, utilizzando caffè, thè e bitume. In costante ricerca di una nuova e simbolica idea della figura umana si sofferma sull'immagine della donna; la sola in cui può perdersi e ritrovarsi.

Biografia

Valeria Patrizi Nasce nel 1979 a Roma dove oggi vive e lavora.
Nel 1999 si specializza in decorazione pittorica presso l’Istituto d’Arte “I.S.A. Roma2”, nel 2004, dopo aver frequentato per un anno la“Facultad de Bellas Artes de Granada” in Spagna, si laurea in pittura all’Accademia delle Belle Arti di Roma.
Diplomata in Restauro pittorico presso la Scuola di Restauro San Giacomo del Comune di Roma inizia il suo percorso artistico studiando le tecniche pittoriche e la forma attraverso il disegno e lo studio dell’anatomia. Dopo un lungo periodo di studio della pittura accademica se ne distacca indirizzandosi verso una nuova dimensione pittorica più essenziale e originale.
Ha all'attivo importanti mostre collettive e personali presso gallerie private e spazi istituzionali come il Museo Diocesano di Caltagirone, Palazzo Del Pegaso, sede del Consiglio della Regione Toscana, La Pelanda, Museo Macro Testaccio di Roma.  Partecipa da molti anni a Fiere d'Arte Contemporanea in Italia e all'estero.